Passa a contenuto principale
  Tags                  
Languages Lingua - Inglese Lingua - Giapponese Lingua - Tedesco Lingua - Cinese Lingua - Spagnolo Lingua - Italiano Lingua - Francese Lingua - Portoghese    
Language Quality HT MT AT NT INT - Internal          
All Tutto - Prodotti FARO Hardware - Tutti i prodotti FARO                
Quantum FaroArm/ScanArm - Quantum S FaroArm/ScanArm - Quantum M FaroArm/ScanArm - Quantum E              
Faro/Scan Arm FaroArm/ScanArm - Edge FaroArm/ScanArm - Fusion FaroArm/ScanArm - Prime FaroArm/ScanArm - Platinum FaroArm/ScanArm - Legacy Quantum FaroArm/ScanArm - Titanium FaroArm/ScanArm - Advantage FaroArm/ScanArm - Digital Template    
Serial FaroArm Serial FaroArm - Bronze Serial FaroArm - Gold Serial FaroArm - Silver              
Gage Gage - Bluetooth Gage - Plus Gage - Standard Gage - Power            
ScanArm ScanArm - Design ScanArm 2.5C ScanArm - Design ScanArm 2.0 ScanArm - Forensic ScanArm ScanArm - Design ScanArm            
Laser Tracker Laser Tracker - Vantage S6 Laser Tracker - Vantage E6 Laser Tracker - Vantage S Laser Tracker - Vantage E Laser Tracker - Vantage Laser Tracker - ION Laser Tracker - Si Laser Tracker - X Laser Tracker - Xi  
Imager 3D Imager - Cobalt                  
Laser Scanner Scanner laser 3D - Focus S Scanner laser 3D - Focus M Scanner laser 3D - Focus3D Scanner laser 3D - Focus3D X Scanner laser 3D - Focus3D X HDR Scanner laser 3D - Focus3D S Scanner laser 3D - Photon      
Hand Held Scanner Scanner tenuto in mano 3D - Freestyle3D Scanner tenuto in mano 3D - Freestyle3D X Scanner tenuto in mano 3D - Freestyle3D Objects Scanner tenuto in mano 2D - ScanPlan            
Laser Projector Laser Projector - Tracer M Laser Projector - Tracer SI Testa di scansione - Digi-Cube              
Imaging Laser Radar Imaging Laser Radar - VectorRI                  
Computers Computer - Tutti i computer                  
CAM2 CAM2 - CAM2 CAM2 - Measure CAM2 - SmartInspect              
SCENE SCENE - Tutta la suite SCENE SCENE - Acquisizione ed elaborazione SCENE - WebShare Cloud SCENE - WebShare 2Go App SCENE - WebShare Server e Webshare 2Go          
RevEng RevEng - Editor FARO - ScanArm Mesh                
Legacy Software Software legacy - CAM2 Gage Software legacy - Software Gage Software legacy - Insight              
Zone & ARAS FARO CAD Zone - Fire & Insurance FARO CAD Zone - Crime & Crash FARO CAD Zone - CZ Point Cloud FARO CAD Zone - First Look Pro FARO Zone - 2D FARO Zone - 3D FARO 360 - Reality FARO 360 - HD FARO 360 - Blitz FARO 360 - Genius
As-Built As‑Built - AutoCAD As‑Built - Revit VirtuSurv - VirtuSurv 2018              
PointSense1 PointSense - Basic PointSense - Pro PointSense - Building PointSense - Plant PointSense - Heritage PointSense - Revit CAD Plugin - TachyCAD Building CAD Plugin - TachyCAD Archeology CAD Plugin - TachyCAD Interior  
PointSense2 CAD Plugin - PhoToPlan Basic CAD Plugin - PhoToPlan CAD Plugin - PhoToPlan Pro CAD Plugin - PhoToPlan Ultimate CAD Plugin - DisToPlan CAD Plugin - MonuMap CAD Plugin - hylasFM CAD Plugin - VirtuSurv    
VI-Tracer-BuildIT Visual Inspect - App Visual Inspect - CAD Translator RayTracer - RayTracer BuildIT - Metrology BuildIT - Projector BuildIT - Construction        

Laser Tracker

Vantage S

Vantage S6

Vantage E

Vantage E6

Vantage

ION

Si

X

Xi

CAM2® Base di Conoscenza

Migliori pratiche di misurazione precisa per il Laser Tracker

Icona Laser Tracker Vantage

Panoramica

L’ottenimento della massima precisione di misurazione con il Laser Tracker FARO® è una questione di configurazione, riscaldamento, compensazione e regolarità dei controlli durante le misure di lunga durata.

Riscaldamento del tracker

Per ottenere il miglior risultato dal tracker occorre rispettare un tempo di riscaldamento e un periodo di stabilizzazione del laser. Possono volerci da 45 a 80 minuti, a seconda della temperatura del tracker. Una stabilizzazione termica inadeguata è una causa comune di problemi di precisione come insuccessi di CompIT o la scarsa riproducibilità generale nella fase iniziale delle misurazioni.

Se si rende necessaria una misurazione immediata, c'è la possibilità di saltare il riscaldamento. In questo caso, occorre allora eseguire la compensazione regolare. 

Per i dettagli, consultare il manuale dell'utente del tracker, sezione Stabilizzazione termica.

Strategie di compensazione

  • Compensazione di base

 Quando si eseguono misurazioni in un’area piccola dove non si prevede di utilizzare l’intero raggio del tracker, si raccomanda di eseguire la compensazione di base (Compensazione rapida e Controllo della precisione angolare).

  • Compensazione del puntamento completo

Se si prevede di utilizzare l’intero raggio del tracker o di misurare raggi più lunghi e si sta cercando la massima precisione di misurazione, si dovrà eseguire una compensazione del puntamento completo (Compensazione rapida, Controlli di precisione angolare, Compensazione del puntamento e Non perpendicolarità dell'asse). 
Se il controllo della precisione angolare dà esito negativo, si raccomanda di eseguire una compensazione del puntamento completo. 

Compensazione di base

La compensazione rapida/automatica regola i parametri nel Laser Tracker per migliorarne la precisione. Il suo scopo è quello di fornire risultati di precisione angolare che siano all'interno delle specifiche del Laser Tracker per l'attuale intervallo di lavoro del sistema, o inferiori all'errore massimo ammissibile (MPE) del Laser Tracker in base alle specifiche pubblicate.

La compensazione rapida/automatica è la compensazione preferita per la maggior parte delle applicazioni, tuttavia la compensazione del puntamento dalla scheda Avanzate di CompIT può produrre un errore di mira inferiore o risultati di precisione angolare migliori, specialmente a distanze maggiori o quando è necessario utilizzare l’intero intervallo del sistema. 

 

Video sulla compensazione rapida del Laser Tracker

Impossibile accedere a YouTube? Fare clic qui per scaricare questo video.

 

Video sul controllo della precisione angolare del Laser Tracker                                                                                      

Impossibile accedere a YouTube? Fare clic qui per scaricare questo video.

Puntamento completo CompIT

Il puntamento in CompIT permette di controllare la precisione del tracker e, se necessario, di compensarlo. Il puntamento CompIT standard prende tre punti di prova intermedi per controllare la precisione e sei punti per compensarla. I punti di compensazione sono a 2, 4 e 6 metri e porteranno il tracker in specifica a tutte le distanze.

Per la massima precisione a distanze superiori a 20 metri, il puntamento CompIT può essere personalizzato in modo da utilizzare la portata massima richiesta per il lavoro di misurazione.

Il puntamento CompIT dovrebbe essere eseguito immediatamente prima di iniziare un lavoro di misurazione. Il test provvisorio segnalerà se il tracker rientra nelle specifiche. Per la massima precisione, la compensazione può essere eseguita anche se il test intermedio dà esito positivo.
Se la compensazione del puntamento non porta il tracker entro la tolleranza dopo aver misurato i 6 punti, raccomanderà di continuare con la compensazione della perpendicolarità, che comprende alcuni punti in più sul pavimento.

Il parametro Perpendicolarità è un parametro molto stabile e non cambia con la temperatura. I suoi cambiamenti sono tipicamente il risultato di urti, vibrazioni o trasporto. Alcuni operatori che spediscono il tracker ad ogni luogo di ispezione possono scegliere di andare direttamente alla scheda avanzata di CompIT ed eseguire una compensazione del puntamento completo continuando sull’area Perpendicolarità della compensazione nonostante gli esiti positivi ottenuti fino a quel punto, per ri-ottimizzare il parametro di perpendicolarità a seguito degli eventuali piccoli cambiamenti che possono essersi verificati durante il transito.

Un test provvisorio di puntamento o un controllo della tacca di mira può essere eseguito in qualsiasi momento per determinare se il tracker sta misurando entro le specifiche. Questi test forniscono un risultato pass/fail (positivo/negativo) che si basa sulle specifiche del tracker. È possibile visualizzare e salvare un rapporto dettagliato dei risultati.

Misurazioni di lunga durata

Le misurazioni di lunga durata, lavori che durano più di due ore, in genere subiscono uno scostamento globale. Questo scostamento può essere causato da vibrazioni o cambiamenti di temperatura nell'ambiente. Le variazioni di temperatura possono riguardare il pezzo da misurare, il pavimento, il supporto del tracker e il tracker. A causa di questi effetti ambientali, lo scostamento deve essere controllato per tutta la durata di un lavoro di misurazione.

All'inizio di un lavoro di misurazione, sarebbe bene misurare diversi punti di riferimento fissi su tutto il volume del pezzo. Su questi punti si dovrebbe controllare periodicamente lo scostamento. Quando si nota uno scostamento, è opportuno spostare la posizione del dispositivo (Riposizionamento in modalità Insight) per riadattare il tracker al sistema di coordinate. Lo spostamento della posizione del dispositivo deve essere eseguito con la scala automatica per consentire di ingrandire o restringere il pezzo. Questo permette al tracker di continuare a misurare accuratamente un pezzo nel corso di una lunga sessione di misurazione.

I controlli della tacca di mira o un test provvisorio di puntamento dovrebbero essere eseguiti periodicamente durante un lavoro di misurazione di lunga durata per verificare la precisione. Se i controlli non soddisfano le specifiche, dovrebbe essere eseguito un puntamento CompIT di 5 minuti.

Sondaggi

I sondaggi servono a misurare ripetutamente una serie di target. Il metodo più accurato per eseguire un'indagine è quello di utilizzare il riposizionamento tra un ciclo e l’altro e la media mirino/tacca di mira su ogni punto (solo mirino). Il riposizionamento elimina lo scostamento del pezzo, dell'ambiente e del tracker durante il sondaggio, e la media mirino/tacca di mira annulla qualsiasi errore del fascio e della sospensione cardanica.

Media mirino-tacca di mira

La media mirino-tacca di mira è un metodo per misurare i punti in modalità mirino e tacca di mira e farne la media. Questo metodo può essere utilizzato solo in lavori che misurano singoli punti, non permette di misurare le caratteristiche. Quando si misura un lavoro in modalità mirino-tacca di mira, ogni punto deve essere misurato sia in modalità mirino che in tacca di mira Questo metodo è vantaggioso solo su un tracker non compensato.

Vedere anche

 

Parole chiave:

suggerimenti, trucchi, precisione di misurazione